mercoledì 30 marzo 2016

Nidi di carne all'uovo

Ingredienti per 4 persone: impasto per la carne: 600 gr. di carne di vitello macinata, 2 uova, 2 cucchiai di panna, 80 gr. di mortadella tritata, 3 cucchiai di parmigiano grattugiato, 1 cucchiaio raso di prezzemolo tritato, 1 patata media lessata e schiacciata, la mollica di 1 panino bagnata nel latte e strizzata. Sale q.b.
Per completare la ricetta: 8 uova, 4 cucchiaiate di burro fuso, latte q.b.,sale.
Preparazione: In una terrina mettere gli ingredienti per l’impasto della carne e amalgamare bene il tutto per far insaporire. Formare 8 pallottole rotonde e schiacciarle leggermente, con il dorso di un cucchiaio formare un incavo al centro di ogni polpetta.
In un a pirofila imburrata metterci le polpette spennellate con il burro fuso, cuocere in forno già caldo a 180° aggiungendo man mano un po’ di latte. Alcuni minuti prima della fine della cottura mettere in ciascun incavo un uovo e salarlo leggermente, continuare la cottura eventualmente accendere per poco il grill per rassodare un poco le uova.

martedì 29 marzo 2016

Dizionario della cucina

Glossario dei termini più  usati in cucina: A – F



Acidulare: unire una sostanza acida (aceto o limone) all’acqua di cottura o mantenimento di verdura o frutta per evitare una rapida ossidazione.
A caldo: aggiunta di un ingrediente alla preparazione in cottura.
A freddo: aggiunta di un ingrediente alla preparazione all’inizio della cottura.
Agrodolce (cottura in): sistema di cottura che necessita di una sostanza grassa (burro), di una acidula (aceto di vino bianco o rosso). L’aceto và versato a metà cottura.
All’onda: la cottura del risotto viene completata lasciandolo molto morbido.
Amalgamare: unire e mescolare ingredienti diversi sino ad ottenere un composto omogeneo.
Ammollare: mettere a bagno in acqua o altro per reidratare alimenti secchi.
Appassire: scaldare a fuoco moderato una verdura o altro facendo attenzione a non far prendere colore.
Appiattire o battere: rendere più sottile una fetta di carne per mezzo del batticarne, serve anche per rendere le carni meno fibrose.
Aromatizzare: unire erbe aromatiche o spezie ad una preparazione per renderla più appetibile.
Aspic: preparazione in gelatina di pesce, carne o verdura.
Bagnare: aggiungere acqua, brodo o altro durante la cottura o durante la fase particolare di lavorazione.
Bagnomaria: cuocere o riscaldare un alimento in una pentola in una più grande con acqua.
Battere: operazione per ammorbidire alcuni alimenti, per appiattire la carne rompendone le fibre e dare una forma regolare.
Bardare: coprire con lardo, o pancetta, o prosciutto tagli di carne per proteggerli durante la cottura e rendere più saporita la carne.
Brasare: metodo di cottura mista in due tempi: arrostitura e a cottura umida con l’aggiunta di vino o altro che lo ricoprono per metà l’alimento. La cottura avviene con il coperchio evitando la fuoriuscita del vapore.
Battuto: miscuglio di lardo e aromi schiacciati e pestati per aromatizzare alcune preparazioni.
Bianchire: immergere in acqua calda le verdure, portare ad ebollizione, scolarle e poi passarle sotto il getto d’acqua fredda.
Caramellare: coprire un alimento con zucchero caramellato.
Caramello: zucchero sciolto in acqua e cotto fino alla sua doratura.
Carpione: è una marinata calda che si usa per insaporire carni, pesci, verdure, specie se prima fritti.
Chiarificare: eliminare l’impurità del brodo utilizzando l’albume o altro. In riferimento al burro fonderlo delicatamente per far separare dal siero il grasso così da rimanere limpido.
Correggere: modificare il sapore della pietanza aggiungendo qualche sostanza.
Cospargere: ricoprire l’alimento con pangrattato, parmigiano, prezzemolo tritato e condimenti vari.
Court-bouillon: liquido leggermente acidulo aromatizzato con ortaggi, erbe aromatiche, spezie, per lessare i pesci.
Dadolata: taglio a dadi regolari di circa 1 cm. usato per vari alimenti.
Diluire: aggiungere un liquido alla preparazione per renderla leggera e meno densa.
Dissalare: lasciare in acqua fredda, per un determinato periodo, alimenti conservati con il sale perché se ne disperda l’eccesso. In alcuni casi come i capperi cambiare più volte l’acqua.
Emulsionare: mescolare velocemente due sostanze per rendere più cremosa l’emulsione.
Fondo di cottura: intingolo che rimane sul fondo della teglia o pentola dopo la cottura della carne o del pesce e sono i succhi fuoriusciti durante la cottura.
Fontana: anello di farina che si prepara sul piano di lavoro per versarci gli ingredienti per la preparazione dell’impasto.





lunedì 28 marzo 2016

Pizza di formaggio di Jesi

Ingredienti per 6 persone:
300g. farina, 2 cucchiaini di zucchero, 25 g. olio extra, 20 g lievito di birra, latte, 150 di formaggio grattugiato misto (metà pecorino stagionato e metà grana), 80 g pecorino fresco in una sola fetta., sale e pepe quanto basta.
Preparazione:
riempire 1/4 di un bicchiere di carta con il latte tiepido, sbriciolatevi il lievito, unire lo zucchero mescolare per far sciogliere il lievito e lasciarlo fermentare in luogo tiepido, è pronto quando il composto avrà raggiunto quasi l’orlo del bicchiere in circa 10 mm.
In una larga ciotola fate la fontana con la farina con un pizzico di sale, mescolatevi 3 uova sbattute, il lievito fermentato, l’olio, i formaggi grattugiati e una manciata di pepe. Lavorare bene il composto che dovrà risultare morbido ed elastico.
Nello stampo da soufflé a pareti alte metterci la pasta fino a metà dell’altezza, coprire con un panno e farlo levitare, in luogo tiepido, da 40 a 60 m. la pasta lieviterà raddoppiando il suo volume.
Quindi tagliare a bastoncini o a cubetti il pecorino e infilateli nella pasta premendoli bene nell’impasto e far levitare ancora per 20 mm.
Spennellate la superficie con il tuorlo rimasto e cuocere, in forno pre riscaldato a 180° per 40-50 mm. Per verificare la cottura infilare uno spiedino di legno che dovrà risultare asciutto. Servire tiepida o fredda. 
Il giorno di Pasqua, si serve come antipasto accompagnate da uova sode e salame

domenica 27 marzo 2016

Auguri di Pasqua

Auguri per una serena Pasqua per farci riscoprire il valore delle piccole cose, la bellezza dei piccoli gesti e la speranza di un futuro migliore.
foto by i promessi viaggi


Indipendentemente dal credo personale questo sia il giorno di rinascita e fraternità con un pensiero a chi è solo, ammalato e in difficoltà.

sabato 26 marzo 2016

Idee per riutilizzare il cibo avanzato

Durante le feste si prepareranno sempre delle porzioni abbondanti queste sono alcune idee per ripresentarle in maniera diversa ma gustosa.
Se la pasta avanzata è condita, oppure avete dei tortellini ripieni in una teglia mettere un rotolo di pasta sfoglia con la sua carta da forno e versarci la pasta o i tortellini aggiungendo della besciamella e del parmigiano grattugiato.
Ricopre con un altro rotolo di pasta sfoglia e fare un bel bordo ai lati. Spennellare con del rosso d’uovo mischiato ad un cucchiaino di latte e infornate.
Il riso può essere riusato per fare arancini oppure riempire peperoni o melanzane e ripassarle al forno.
Per la polenta fare dei dischi  della grandezza tipo hamburger, mettere fettine di scamorza tra i 2 dischi di polenta e passarli sotto il grill per qualche minuto da ambo le parti. Servire con funghi trifolati.
Con la carne lessata per il brodo si possono fare delle polpettine per condire la pasta al forno.
Con il mixer tritarla e poi unirci un uovo, del prezzemolo tritato, un po’ di pangrattato quindi amalgamare e formare delle polpettine che verranno messe sulla pasta insieme ad altro condimento.
Per il pesce, che siano orate o trote, pesce spada al forno, spinare bene il pesce, mettere tutto nel mixer fino ad ottenere un composto omogeneo. Metterlo in una terrina aggiungendo olive nere, capperi, uno o due uova, del pangrattato e amalgamare bene e formare un polpettone.
Passarlo nel pangrattato e adagiare su una teglia che avrete foderato con carta da forno, copritelo con delle patate tagliate a fettine fini e infornare a 180° per il tempo necessario.
Con la colomba che rimane si può tagliarla a fettine, bagnare con il liquore o altro a piacere e ricoprire con la crema pasticcera formando dei strati. A piacere ricopre con la panna.  


venerdì 25 marzo 2016

Pizza di formaggio aquilana

Pizza di formaggio della tradizione de L'Aquila degli Abruzzi
Ingredienti per 6 persone:
500 gr. farina, 100 gr, parmigiano grattugiato, 100  gr. pecorino grattugiato,  100 gr. caciotta, 100 gr. gruviera,  100 gr. provolone piccante, 50 gr. burro, 5 uova, 3 cubetti lievito di birra.
Preparazione:
nella ciotola mettere 100 gr. farina, un uovo, il lievito sciolto in mezzo bicchiere d'acqua tiepida e mescolare per fare un panetto , fare riposare coperto per 1 ora. Nella ciotola mettere altri 300 gr. farina e i il panetto lievitato, le uova una per volta impastando bene, con la farina rimasta usarla per rendere le mani e la tavola lisce.
Unire poi i formaggi grattugiati, gli altri formaggi tagliati a dadini e il burro sciolto. L'impasto deve essere sbattuto bene per essere morbido ed elastico. Imburrare e infarinare 2-3 teglie  coi bordi alti e riempirli quasi a metà,  e tenendo in posto tiepido, fare lievitare per 3-4 ore coprendo le teglie con canovaccio.
Cuocere in forno a 200° per circa un'ora, dovrà essere gonfia e dorata, lasciare raffreddare in forno socchiuso. Per verificare la cottura infilare uno spiedino di legno che dovrà risultare asciutto.
Da preparare il pomeriggio del giorno prima come si è sempre fatto nella mia famiglia. Il giorno di Pasqua, si serve come antipasto accompagnate da uova sode e salame o al posto del pane per tutto il pranzo....

giovedì 24 marzo 2016

Salse per verdure e carne lessa

                                                               
Salsa tartara
Ingredienti: 2 uova sode, 1 rosso uovo crudo, sale q.b., 275 ml olio oliva, 1 cucchiaio aceto, 1 cucchiaino prezzemolo tritato, 1 cucchiaino erba cipollina tritata, 1 cucchiaino capperi fini e tritati, 1 cucchiaino cetriolini sott’aceto tritati fini.
Preparazione: tagliare a metà le uova sode, tenere da parte il bianco e mescolare i tuorli con il tuorlo crudo. Mescolare e aggiungere, poco per volta, l’olio come per la maionese, unire l’aceto. Aggiungere, le erbe tritate, i capperi e i cetriolini e un albume sodo tritato.

Salsa alle olive
Ingredienti per 4 persone:
4 alici dissalate, 2 cucchiai di capperi dissalati, 1 spicchio aglio, 1 bicchiere olio oliva, 80 g tonno compreso l’olio, 160 g olive denocciolate nere.
Preparazione: Mettere tutti gli ingredienti nel frullatore e aggiungere l’olio pochissimo per volta. Si otterrà una crema morbida e compatta.

Salsa al tonno
Ingredienti per 4 persone:
100 g tonno sott’olio, 1 tuorlo uovo sodo, 50 g capperi sott’aceto, succo di mezzo limone,circa 100 ml olio oliva, sale.
Preparazione:  tritare i capperi ben strizzati, sminuzzare il tonno, le alici e mettere il tutto nel frullatore insieme al tuorlo dell’uovo e salare. Frullare aggiungendo poco per volta con l’olio per ottenere un cremina non densa. Versarla in una ciotola ed aggiungere il succo del limone e salare al bisogno.

mercoledì 23 marzo 2016

Pizza rustica ripiena di Venafro

La "pizza chiena" (ripiena), è il tipico rustico di Venafro, in Molise,  per il venerdì santo.
Ingredienti: per la sfoglia: 500 gr. farina “OO” più quella per la spianatoia, 1 bustina di lievito per torte salate, 3,5 dl. latte, sale q.b.
Per il ripieno: 800 gr. scarola lessata e tagliata a listarelle, 300 gr. olive nere denocciolate, 8 acciughe dissalate, una manciata di pinoli - capperi e uvetta passita, un pizzico di sale.
Preparazione:
nel tegame mettere 2-3 cucchiai olio oliva e soffriggere dolcemente le acciughe, la scarola e gli altri ingredienti del ripieno, salare all’occorrenza facendo insaporire per qualche minuto, poi tenere da parte e far raffreddare.
Con gli ingredienti della sfoglia ottenere un composto omogeneo e liscio, lavorarlo fino a renderlo elastico quindi ricavare due sfoglie sottili.
Oliare bene la teglia rotonda e stenderci una sfoglia ricoprendola con il composto di scarola, ricoprire con l’altra sfoglia sigillando bene i bordi. Con i rembi della forchetta bucare la superficie, spennellarla con un po’ di olio e acqua; cuocere in forno già caldo, a 170°, per 30 m. circa. Servire tiepida.

martedì 22 marzo 2016

Salse per condire il pesce


Salsa alla senape
Ingredienti: 250 g maionese già pronta, 2-3 cetriolini sott’aceto, 1 cucchiaino di capperi dissalati, 1 cucchiaio senape, 1 ciuffo di prezzemolo.
Preparazione:
tritare finemente il prezzemolo, i capperi e i cetriolini. Nella ciotola mettere la maionese, la senape e gli altri ingredienti tritati finemente.
Amalgamare bene il tutto e la salsa può essere usata per carni e pesci sia lessati che alla griglia.

Salsa di peperoni sott’olio
Ingredienti: 3 peperoni verdi sott’olio, 75 gr. parmigiano grattugiato, olio oliva q.b., 2 filetti di acciuga sott’olio, 1 ciuffo di prezzemolo.
Preparazione: sgocciolare i peperoni e le acciughe, quindi tritarli finemente con il prezzemolo. Mettere il trito nella ciotola, unirvi il parmigiano e olio q.b. per ottenere una crema morbida ma densa.


lunedì 21 marzo 2016

Pizza rustica di porri

Ingredienti per 4 persone:
1 rotolo di pasta brisée già pronta, 4 porri medi, 3 uova, 200 ml. di panna, 100 gr. di Emmental grattugiato, 150 gr. di pancetta a dadini, 5 cucchiai olio oliva, burro e farina q.b. per lo stampo.
Preparazione:
Nella padella mettere l’olio ed aggiungerci i porri tritati finemente e 1 cucchiaio di acqua, farli stufare per 5 m., salare leggermente. Far raffreddare bene e tenerli da parte.
Nella ciotola sbattere le uova con la panna, il formaggio e la pancetta, salare all’occorrenza.
Imburrare e infarinare una tortiera, mettere la pasta brisée e versarci il composto di uova. Per non far ammorbidire troppo la base della brisée cospargerla con un po’ di pangrattato e poi versare il composto.
Cuocere in forno già caldo a 200° per 20 m., poi abbassare a 180° e cuocere ancora per altri 10-15 minuti. Servire tiepida.

                                      

sabato 19 marzo 2016

Muffin alle carote

Ingredienti: 150 gr di carote 60 gr di burro 60 gr di zucchero 100 gr di farina, 1 uovo 1/2 cucchiaino di lievito 30 gr di gherigli di noci burro e farina per la teglia.
Preparazione:
Dopo aver pulito le carote farle cuocere in acqua bollente per 10 minuti, far raffreddare bene e poi grattugiarle. In una ciotola lavorare il burro con lo zucchero fino ad ottenere un composto spumoso, aggiungere l’uovo e mescolare bene il tutto. Aggiungere la farina setacciata con il lievito, i gherigli di noce tritati e le carote grattugiate. Versare il composto nei stampini ricoperti da i pirottini di carta da forno e riempirli per ¾ e cuocere in forno a 180° per 20 minuti.

venerdì 18 marzo 2016

Bocconcini di pollo marinati al limone

Ingredienti per 4 persone:
2 petti di pollo di circa 100 gr. l’uno, sale, 2 – 3 cucchiai di olio extravergine.
Per la marinata: il succo di 1 limone, 1 cucchiaio i salsa di soia, 2 cucchiai di senape dolce.
Preparazione:
Nella terrina mettere gli ingredienti della marinata e mescolare bene con la forchetta. Tagliare a cubetti un po’ grossi la carne e metterli nella marinata, mescolare e tenere coperto per 1 ora in frigo.
Nel tegame mettere l’olio e quando è un po’ caldo cuocere a fuoco vivo la carne sgocciolata per 5 – 6 minuti. Abbassare un po’ la fiamma e portare a cottura unendo ogni tanto la marinata, salare all’occorrenza e servire ben caldo.


giovedì 17 marzo 2016

Spezzatino alla crema di funghi

Ingredienti per 4 persone:
500 gr. di spezzatino di tacchino o altra carne secondo i gusti, 400 gr. di funghi, 1 spicchio d’aglio, 1 cucchiaio di prezzemolo tritato, 1 bicchiere di brodo anche di dado, ½ bicchiere di vino bianco, ½ bicchiere di panna per cucina, 50 gr. di burro, 2 - 3 cucchiai di olio d’oliva extravergine, sale.
Preparazione:
Nel tegame far sciogliere il burro ed unire lo spezzatino infarinato avendo l’accortezza di togliere la farina in eccesso. Rigirare una volta la carne ed unire il vino, quando sarà evaporato portare a cottura, con il coperchio, unendo se servisse del brodo caldo. 
Cuocere da parte i funghi con olio e aglio, salare alla fine e quando saranno tiepidi con il mixer ridurli in crema. Quando la carne è a fine cottura unire nel tegame la crema di funghi, la panna e far insaporire per 10 m. circa mescolando bene per far insaporire ed unire il prezzemolo tritato a fuoco spento. Servire ben caldo con crostini.

mercoledì 16 marzo 2016

Salsa verde e patè di melanzana


Salsa verde
 Ingredienti:
100 gr. di prezzemolo fresco, 1 spicchio d'aglio, 1 cucchiaio di capperi, 1 patata lessata, olio extravergine  d'oliva q.b., sale.
Preparazione:
Tritare finemente il prezzemolo, l'aglio, i capperi. Aggiungere la patata ben schiacciata con la forchetta, l'olio a filo, aggiustate di sale e amalgamate il tutto fino a renderlo un composto morbido ed omogeneo.
La salsa è ideale per la carne lessa e le uova sode.

Paté di melanzana

Ingredienti:
1 grossa melanzana, 15 cipolline sottaceto, 3 cucchiai aceto balsamico, 15 olive sia nere che verdi, olio q.b., sale, 1 cucchiaio origano.
Preparazione:
Tagliare a fette la melanzana condita con olio, sale e origano e cuocerla  in forno o nella padella antiaderente. A cottura ultimata frullarla, nel mixer, con le cipolline e le olive snocciolate, aggiungere l’olio q.b. per amalgamare, sale e aceto balsamico.
Mettere il composto in un barattolo di vetro coprendo la salsa con un filo d’olio, servire con carne lessa o su crostini di pane tostato,

lunedì 14 marzo 2016

Pastiera napoletana tradizionale


Ingredienti per 12 persone: 1 kg. di pasta frolla , 700 gr. di ricotta di pecora 400 gr. di grano cotto per pastiera, 600 gr. di zucchero, 1 limone, 50 gr. di cedro candito, 50 gr. di arancia candita, 100 gr. di latte, 30 gr. di burro, 5 uova intere e 2 tuorli, una bustina di vaniglia, un cucchiaio di acqua di fiori d'arancio.
Preparazione: versare in una casseruola il grano cotto, il latte, il burro e la scorza grattugiata di 1 limone e far cuocere per 10 minuti mescolando spesso, deve essere come una crema. Tenere da parte.
Frullare la ricotta ed unire lo zucchero, 5 uova intere più 2 tuorli, una bustina di vaniglia, un cucchiaio di acqua di fiori d'arancio. Unire i due composti mescolando fino a rendere l'impasto omogeneo, aggiungere un po’ di buccia grattugiata di limone e i canditi tagliati a dadini.
In una teglia stendere la pasta frolla in modo che abbia 1/2 cm di spessore, con la rimanente formare delle strisce, versate il composto di ricotta nella teglia e guarnire con le strisce la superficie come se fosse una crostata. Spennellare con il tuorlo dell'uovo.
Infornate a 180 gradi per un'ora e mezzo finché la pastiera non avrà preso un colore ambrato, lasciate raffreddare. Attenzione alla cottura la superficie non deve essere troppo scura.
Nella pastiera tradizionale si aggiunge nel composto anche 1 cedro a dadini, un pizzico di cannella e alla fine si spolverizza con zucchero.
La pastiera andrebbe preparata due giorni prima di essere consumata e si può tenere fino a quattro giorni dopo, fuori dal frigorifero coperta da un panno, mai dalla pellicola per alimenti.

sabato 12 marzo 2016

Terrina di carne e patate in crosta


Ingredienti: 600 gr. di polpa di manzo o altra carne a piacere macinata, 4 grandi patate,1 cipolla tritata, 50 gr. di burro, 3 uova, ½ bicchiere di vino bianco, 2 cucchiai di prezzemolo tritato, un pizzico di noce moscata, 3 - 4 cucchiai di pangrattato, 1 rotolo di pasta sfoglia fresca già stesa, 3 – 4 cucchiai di olio extravergine, sale.
Preparazione:
Nel tegame mettere l’olio e far soffriggere la cipolla, unire la carne facendola un po’ rosolare ed unire il vino facendolo evaporare. Portare a cottura la carne e salarla quasi alla fine aggiungendo il prezzemolo.
Nella terrina passare allo schiacciapatate le patate lessate, unire 30 gr. di burro, 2 uova, la noce moscata e regolare di sale. Amalgamare bene il tutto per far insaporire. Nella pirofila ben imburrata da tutti i lati e cosparsa di pangrattato fare strati di purè e carne incominciando con il purè e terminando con la carne. 
Ricoprire con la pasta sfoglia facendola aderire un po’ tra i lati della pirofila e il ripieno, al centro fare un piccolo foro per far uscire il vapore.
Spennellare la superficie della pasta con l’uovo rimasto sbattuto con un pochino di latte. Cuocere a forno già caldo a180° per circa mezz’ora e servire ben caldo.                


venerdì 11 marzo 2016

Baccalà in umido di Livorno



 Ingredienti per 6 persone: 900 gr filetti baccalà ammollati e puliti, 3- 4 filetti acciughe sott’olio, 200 gr cipolla tritata, 600 gr passata pomodoro, 6-7 cucchiai farina, ½ bicchiere olio oliva, 1 spicchio aglio, 2 cucchiai capperini sott’aceto, 1 piccolo peperoncino rosso, 3 rametti prezzemolo, sale q.b.
Preparazione: tagliare a pezzi il baccalà, passarli nella farina togliendo l’eccesso e farli insaporire per 3 m. per lato nel tegame con l’olio caldo, tenere da parte sul piatto. Versare nella padella la cipolla tritata e a fiamma bassa farla insaporire per 3 m., unire l’aglio e le acciughe tritate, poi versare la passata e i capperini ben sciacquati. Far insaporire, con il coperchio, e rimettere i pezzi di baccalà. Portare a cottura, a fiamma media e con il coperchio voltando i pezzi 2-3 volte per 15 m circa e regolare di sale se necessario. Servire i filetti con il loro sughetto e completare con il prezzemolo.

giovedì 10 marzo 2016

Muffin alle zucchine


 Ingredienti per 12 muffin: 250 gr di farina, 150 gr di zucchine (circa 2 zucchine medie), 100 gr di emmenthal grattugiato, 2 uova, 100 ml di latte, 2 cucchiai di olio extravergine di oliva, ½ cucchiaino di lievito in polvere per preparazioni salate, sale q. b.
Preparazione: lavare le zucchine e grattugiarle. Mescolare insieme la farina con il sale, aggiungere le zucchine, emmental grattugiato, le uova, l’olio extravergine di oliva, il latte e infine il lievito in polvere. Con un frullatore bisogna ottenere un composto omogeneo abbastanza liquido. Preparare una teglia per muffin imburrata e infarinata e versarci l’impasto dei muffin. Cuocere in forno a 180° per circa mezz’ora.

mercoledì 9 marzo 2016

Torta degli Addobbi di Bologna

        
Ingredienti per 4/6 persone: 150 gr. zucchero, 100 gr. riso, ¾ dl. latte, 40 gr. cedro candito a pezzettini, 60 gr. mandorle spellate e tritate, 4 uova. Poco burro e poca farina per la tortiera.
Per la guarnizione: ½ bustina zucchero vanigliato, 1 bicchierino cherry brandy.
Preparazione: cuocere il riso nel latte bollente e far raffreddare. Poi unire le uova sbattute, un pò per volta, mescolando sempre ed unire gli altri ingredienti.
Amalgamare bene il tutto per fare insaporire e distribuire bene tutti gli ingredienti.
Nella tortiera unta versare il composto di riso livellandolo alla superficie, cuocere in forno già caldo a 160° per 30 minuti. Attenzione alla cottura.
Far raffreddare il dolce quindi bagnarlo con il liquore e cospargerlo con lo zucchero. 

martedì 8 marzo 2016

Branzino alla genovese


Ingredienti per 4 persone: 200 gr fagiolini, 200 gr. patate, 1 rapa rossa lessata, 200 gr. carote, 1 gambo di sedano, 2 uova sode, 1 filetto di branzino, gamberi – muscoli – vongole q.b., 4 fettine di pane, olio oliva q.b., aceto q.b., sale.
Per la salsa verde: 1 mazzetto prezzemolo, 4 acciughe dissalate, 1 cucchiaio colmo di capperi dissalati, 4 spicchi aglio, olio oliva q.b., aceto q.b., sale.
Preparazione: tagliare a pezzi e far bollire separatamente le patate, fagiolini, il sedano, le carote e il filetto di pesce. Quando saranno fredde condire le verdure e il pesce, separatamente, con olio, sale e aceto.
Lessare i gamberi e cuocere muscoli e vongole in padella e tenere da parte.
Nel frullatore o nel mixer mettere tutti gli ingredienti per la salsa verde per ottenere una salsina un po’ liquida ma non troppo. Mettere in una terrina le fettine di pane imbevute con poco aceto e posare a strati le verdure, il pesce, fettine di rapa rossa quindi condire con la salsa verde.
Decorare con fettine di uova sode, gamberi e molluschi. 

lunedì 7 marzo 2016

Torta mimosa classica

Ingredienti per 8 persone: due pan di spagna di 22-25 cm l’uno.
Per la crema, 5 dl di latte, 2 uova, 2 tuorli d'uovo, 100 gr. di zucchero, 25 gr. di farina, la buccia di un limone, 1/2stecca di vaniglia,1/3 di panna montata.
Per il liquido al Kirsch:2 dl d'acqua, 1 dl di Kirsch, 80 g di zucchero.
Preparazione: Per la crema: sbucciate il limone lasciando la parte bianca, in un pentolino portare ad ebollizione il latte con i semi di vaniglia e la buccia di limone,spegnere il fuoco e dopo poco togliere la vaniglia e la buccia di limone.
In una ciotola montare le uova e i tuorli con lo zucchero, aggiungere la farina e amalgamare il tutto quindi versare il composto nella pentola aggiungendo il latte sempre mescolando per non fare grumi. Cuocere il composto ottenuto a fiamma bassa mescolando continuamente per ottenere una crema densa, aggiungere quasi a fine cottura la panna e poi lasciate raffreddare.
Per liquido per bagnare il pan di Spagna, far bollire acqua e zucchero e quando lo zucchero si  sciolto aggiungere il Kirsh e far raffreddare.
Realizzazione della torta: tagliare uno dei due pan di spagna a cubetti di 1/2 cm oppure a piacere sbriciolarlo bene e tenere da parte.
Tagliare a strati di circa 1 cm. l'altro pan di spagna. Mettere in una teglia tonda il primo strato, spennellato con il liquido al kirsch, aggiungere uno strato di crema, coprire con un altro disco di pan di spagna e procedere allo stesso modo fino a formare 4 strati. Spennellare sempre i dischi con il liquido.
Tenere in frigo per 1/2 ora circa poi rovesciare su un piatto la torta, ricoprirla con la crema rimasta e con i cubetti di pan di spagna completamente la crema. Servire fredda.

domenica 6 marzo 2016

Sformatini di pollo e patate

Ingredienti per 4 persone: 400 gr. petto di pollo, brodo di verdure anche di dado q.b., 200 gr. patate, 2 uova, 2 cucchiai parmigiano grattugiato, 1 rametto prezzemolo tritato, 3 cucchiai olio oliva, pangrattato per lo stampo. 


Preparazione: Lessare le patate e calde passarle allo schiacciapatate, tenere da parte. Lessare la carne nel brodo bollente per circa 15-20 m. e farla sgocciolare bene.
Quando sarà tiepida tritarla molto fine ed unirla alle patate, uova, parmigiano, prezzemolo e salare. Amalgamare bene il tutto per far insaporire e amalgamare. Ungere bene la teglia da tutte le parti e cospargere di pangrattato, versarci il composto e mettere sulla superficie pangrattato e irrorare con 1 cucchiaio olio. Cuocere in forno già caldo a 180° per 35° circa. Servire caldi o tiepidi.